"Al Primo Piano", Comunità Alloggio

Destinatari

Il servizio di Residenzialità stabile è destinato a persone con disabilità intellettiva lieve e con fragilità psico-sociali.

Temporaneamente, su richiesta della famiglia, si organizzano soggiorni di sollievo per persone disabili già frequentanti i servizi della Cooperativa o esterne ad essi.

Finalità e obiettivi

La comunità stabile ha l’obiettivo di costruire attorno agli ospiti uno stile di vita familiare rafforzando al contempo le potenzialità di autonomia personali, attraverso percorsi di autodeterminazione e di addestramento alla vita autonoma.

Personale

Nella struttura operano educatori professionali ed operatori socio educativi (O.S.E.).
Il Coordinatore di servizio svolge funzioni di coordinamento garantendo il buon funzionamento del servizio. Il direttore tecnico affianca il coordinatore e gli operatori nella stesura dei progetti di intervento e nella fase di verifica e monitoraggio dei percorsi in atto.

Organizzazione generale del servizio

La comunità ha l’obiettivo di costruire attorno agli ospiti uno stile di vita familiare che riproduca quello della casa. La giornata tipo è caratterizzata dalla sveglia (ore 7.00) e dalla colazione con l’operatore/i in turno; la preparazione per recarsi presso i servizi diurni o verso il luogo di lavoro o in altri luoghi scelti per l’integrazione sociale, come ad esempio, laboratori occupazionali, creativi, informatici.
Il rientro degli ospiti in Comunità è previsto nelle ore pomeridiane e può  prevedere un momento di accoglienza con eventuale merenda insieme.
I ritmi sono scanditi dalle esigenze di gestione della casa: e spese, la preparazione della cena, l’ igiene personale, i momenti di relax con visione della TV, letture o giochi, eventuali uscite di svago con gli operatori soprattutto il sabato e la domenica (uscite al mercato, piccole iniziative ricreative quali gite, pranzi con amici, visite ai parenti). Per i ragazzi che accedono alla struttura temporaneamente, si segue la medesima organizzazione.

Rapporti costanti con le famiglie e l’Ads

Il percorso educativo deve sempre tenere conto delle esigenze e delle proposte dei familiari. E’ indispensabile condividere con la famiglia il progetto attivato per il congiunto, ricercando accordi in un costante e reale dialogo e offrire tutte le occasioni e gli strumenti possibili per il confronto con il servizio e con gli altri familiari.
E’ in quest’ottica che vengono promossi periodici incontri individuali a casa del ragazzo o presso il servizio per illustrare e verificare il P.E.I. attivato e la situazione complessiva.

La Coordinatrice attualmente è la dottoressa Paola Tenca
ed è contattabile allo 0376 950152
o alla e-mail  comunita.alloggio@cooperativa-agora.it

 

Scarica la CARTA DEI SERVIZI